edixxon

E' facile venire a Ferrara!
Sul portale ufficiale troverete last minute, prezzi, indirizzi, itinerari, informazioni, calendari: tutto sul nostro territorio!
www.ferrarainfo.com
Frigel
We are specialists in finding the best solution for the most different needs in Process Cooling and Temperature Control
www.frigel.com
Di Grano antico
Elogio dei Pizzoccheri di Teglio. Con la ricetta ufficiale dell'Accademia del Pizzocchero di Teglio.
www.edixxon.com/pizzoccheri
Edixxon.com
Matching interests, your interests can be the same as ours - search them
www.edixxon.com

Advertise

pagina precedente  pagina precedentepagina successiva  pagina successiva

S. Sebastiano curato da S. Irene




AutoreScuola Veneziana
TipoOlio su tela
Dimensionicm 99x74
UbicazioneMilano, Servizio Economato
InventarioInventario p. 1253
Stato di conservazioneIl dipinto, foderato e restaurato nel 1967 (AC) si presenta in mediocre stato di conservazione. La gamma cromatica appare piuttosto sbiadita e ingiallita. La zona scura del fondo presenta una diffusa crettatura.
Storia dell'operaPervenuta in Cariplo a seguito del legato Marcenaro del 7 luglio 1976.
Sistemazione cronologicaSeconda metà del XVII secolo.
Collocazione stilistica, attribuzione e significato storicoIl dipinto, assegnato dalla Marcenaro a Van Dyck, viene genericamente attribuito da Zeri ad anonimo artista italiano del XVII secolo (AC, perizia del 9 agosto 1976). Esso pare in verità riconducibile all'ambiente veneziano del secondo Seicento come suggerisce la qualità del colore che tende a sfaldarsi sotto gli effetti della luce di lontana ascendenza tintorettesca. Il carattere veloce delle pennellate e il carattere fluorescente delle figure sono elementi che è dato trovare in quegli artisti veneziani del secondo Seicento che fanno parte della corrente cosiddetta dei "tenebrosi". Il nome che più di ogni altro può essere preso come riferimento per il dipinto è quello di Antonio Carneo la cui Prova del veleno (già a Terzo d'Aquileia, Collezione Gino Calligaris; cfr. R. Pallucchini, La pittura veneziana del Seicento, II, Milano 1981, p. 848), fermo restando la più alta qualità, stringe un evidente rapporto col dipinto. La citazione tintorettesca della donna in piedi a destra, che di frequente torna nei dipinti di Carneo, è similissima nei due dipinti e la pennellata viva imbevuta di luce, che diviene vorticosa e quasi senza peso, è la stessa che con un fare decisamente più debole troviamo nel S. Sebastiano. A sua volta il personaggio di sinistra pare ricalcare nel profilo e nella capigliatura un'altra figura di Carneo, quella di Apollo nell'Apollo e Marsia di collezione privata a Udine (Fototeca dell'Istituto Germanico di Storia dell'Arte, Firenze).
L'intonazione rossastra dell'insieme può richiamare altresì la figura di Francesco Rosa che ama intonare le sue scene su colori scuri e rossastri, come può notarsi ad esempio nella Fama che vince il tempo di Castelgomberto (Vicenza, Villa Da Schio; cfr. Pallucchini, I, 1981, p. 278).
La tela può quindi ritenersi un'opera di bottega riconducibile con una certa sicurezza all'ambito dei tenebrosi veneziani.
Descrizione
IconografiaIn primo piano al centro S. Sebastiano nudo è sorretto da S. Irene che accanto a lui sulla destra gli tocca il petto ferito. A sinistra un altro personaggio sta togliendo una freccia dal ventre del Santo che ne mostra un'altra conficcata nel polpaccio.
La rappresentazione di S. Sebastiano curato da Irene è un soggetto abbastanza frequente che trova una certa diffusione nel Seicento soprattutto in ambito napoletano (cfr. diversi esemplari in La pittura napoletana del '600, a cura di N. Spinosa, Milano 1984) e veneziano, dove possiamo citare come esempio il S. Sebastiano curato dalle pie donne di Johann Carl Loth (Brescia, collezione Bignetti). L'episodio trova origine nella Passio S. Sebastiani nella quale si racconta come i carnefici di Sebastiano, credendolo morto, lo abbandonarono sul luogo del martirio dove di notte i cristiani, tra cui S. Irene, nell'intento di recuperare la salma, si accorsero che egli era ancora vivo. Amorevolmente curato dalla donna potè così riacquistare la salute.
Valutazione generaleOpera di discreto valore artistico.
Inedito.
Bibliografia
Note
Raffaella Colace

pagina precedente  pagina precedentepagina successiva  pagina successiva
Standard Production
Virtual Library:
for the news subscribe the monthly newsletter

Coins: Private Collection by coinpc - World Coins - Medals, Rare and not, more than 700 pics.
Art: L'antica pittura fabrianese - I restauri delle cappelle gotiche di Fabriano
Music: Stay Inside - the new frontier of the music - free music, rock, lyrics, song, mp3, download, author, rock.
Search Engine: edixxon.com - matching interests, your interests can be the same as ours - search them.
Computer: Storia del Computer - Quattro secoli di storia con oltre 1000 immagini.
History: Madonna de la Sanitate - 1504: i prodigiosi fatti di Tirano. Storia - Mito - Fede
Science: Ing. Gianfranco Magrini - Science, Engineering, Transportation, Tunnels, Tubo del Lago di Como, Footballpoint...
Electronics: Standard Production - Advanced Electronics - Truth Machine, The world Smallest Radio, Mini Table...
Food: Di grano antico - Elogio dei Pizzoccheri di Teglio. Con la Ricetta ufficiale dell’Accademia del Pizzocchero di Teglio
Art: Mario Radice - Grande esponente dell'astrattismo italiano. Pittore, scultore e cultore di problemi d'architettura.
Art: Museo Virtuale d’Arte - La Raccolta della Fondazione Cariplo: dal Classico al Neoclassico, Ottocento e Novecento.

Search Engine:
bing | softonic | edixxon | bearshare | google | virgilio | canadaspace | carrot2| babylon | ask | iminent | clusty |