edixxon

Mario Radice
Grande esponente dell'astrattismo italiano degli anni Trenta e Quaranta. Pittore, scultore e cultore di problemi d'architettura.
www.edixxon.com/radice
ITA Immobiliare
Offices, warehouses and car parkings ready for rent in a new directional and commercial center, located in Grandate (CO) Italy.
www.immobiliareita.it
Cometec - Sottovuoto
Progettiamo e costruiamo sigillatrici per vaschette in atmosfera protettiva e macchine sottovuoto a campana per buste
www.cometec.it
Ad+Value. Online advertising
We found a new way to promote and enhance visits to your site
www.edixxon.com/advalue

Advertise

pagina precedente  pagina precedentepagina successiva  pagina successiva

Paesaggio fluviale con figure




AutoreScuola Veneziana
TipoOlio su tela
Dimensionicm 83x103,5
UbicazioneMilano, Fondazione, Presidenza
InventarioInventario p. 1258
Stato di conservazioneDiscreto. La gamma cromatica appare un po' ingiallita.
Storia dell'operaPervenuta in Cariplo a seguito del legato Marcenaro del 7 luglio 1976.
Sistemazione cronologicaPrima metà del XVII secolo.
Collocazione stilistica, attribuzione e significato storicoIl dipinto, assegnato dalla Marcenaro a scuola olandese di Sette-Ottocento e da Zeri ad anonimo del Settecento (AC, perizia del 9 agosto 1976), è chiaramente riconducibile all'ambiente di Marco Ricci, come suggerisce l'impianto compositivo e lo spirito pacato che pervade la veduta. L'ampio taglio della visione, gli elementi paesaggistici quale l'imponente e lussureggiante albero che si impone maestoso, lasciando in secondo piano la piatta distesa d'acqua, ricordano le composizioni del maestro veneziano, i cui paesaggi sono, come questo, costruiti su piani paralleli sottolineati da fasce di luce. Un convincente termine di raffronto può essere il Paesaggio con lago sullo sfondo del Ricci (Dresda, Staatliche Kunstsammlungen, Gemäldegalerie Alte Meister; Marco Ricci e il paesaggio veneto del Settecento, a cura di D. Succi e A. Delneri, Milano 1993, p. 182, fig. 3), databile ai primi del Settecento, dove, al di là dell'impostazione d'insieme, ritroviamo anche le medesime chiesine dalle facciate a capanna affiancate dai campanili e le simili catene montuose che si perdono nello sfondo assumendo tonalità argentee. I velieri che compaiono nel dipinto milanese si ritrovano in altre vedute del veneziano, come la Marina con molo del Museo Civico di Padova (Marco Ricci..., 1993, p. 205, fig. 21), così come le stesse agili figurette in primo piano, definite da pennellate veloci che creano accensioni cromatiche, ricordano da vicino, anche nel rapporto proporzionale che stringono col resto della veduta, quelle che sempre popolano i dipinti del Ricci. Presenze mai invadenti, ma silenziosamente occupate nelle loro faccende, che conferiscono alla scena un sentimento quotidiano privo di ogni retorica, eppure pervaso di grande dolcezza. Ciò che rende preferibile l'attribuzione all'ambito o alla bottega del Ricci, piuttosto che al Ricci stesso, è la resa luministica che non raggiunge i felicissimi esiti del maestro. Lo stesso confronto col citato paesaggio di Dresda, dalle stupende variabili tonalità del cielo e dagli effetti di luce e controluce che creano sulle foglie vibranti giochi d'ombra, rivela la più modesta qualità della veduta qui esaminata, in cui l'autore tenta di emulare le tonalità del maestro, non raggiungendone però gli alti esiti.
Descrizione
IconografiaUn'ampia distesa fluviale si distende in secondo piano, oltre il brano di terra ferma su cui, al centro, si erge un imponente albero che divide quasi esattamente a metà la veduta. La zona di sinistra è chiusa da monti che degradano verso la costa dove compaiono case, chiese e una fortezza da cui parte un ponticello che scavalca un braccio del fiume. Su di esso incedono alcuni personaggi, tra cui due cavalieri. La zona destra è invece occupata in primo piano dalla terra ferma, su cui sta un altro gruppetto di personaggi, in secondo piano dalla distesa d'acqua che si perde all'orizzonte incontrandosi col cielo. Alcuni velieri si dirigono verso terra.
Valutazione generaleIl dipinto è di discreto valore artistico, in quanto riconducibile all'ambito di uno dei più significativi paesaggisti veneziani del Settecento.
Inedito.
Bibliografia
Note
Raffaella Colace

pagina precedente  pagina precedentepagina successiva  pagina successiva
Isella Enrico e Figli Srl
Accessories for suspended ceilings
Metal Parts
Deep drawing
www.isellasrl.it
Noseda Immobiliare
Ville ed appartamenti sul lago di Como. Confortevoli ambienti che rispecchiano personalità e carattere.
www.noseda.com
Frigel
We are specialists in finding the best solution for the most different needs in Process Cooling and Temperature Control
www.frigel.com
Virtual Library:
for the news subscribe the monthly newsletter

Search Engine: edixxon.com - matching interests, your interests can be the same as ours - search them.
Coins: Private Collection by coinpc - World Coins - Medals, Rare and not, more than 700 pics.
History: Madonna de la Sanitate - 1504: i prodigiosi fatti di Tirano. Storia - Mito - Fede
Art: L'antica pittura fabrianese - I restauri delle cappelle gotiche di Fabriano
Music: Stay Inside - the new frontier of the music - free music, rock, lyrics, song, mp3, download, author, rock.
Food: Di grano antico - Elogio dei Pizzoccheri di Teglio. Con la Ricetta ufficiale dell’Accademia del Pizzocchero di Teglio
Science: Ing. Gianfranco Magrini - Science, Engineering, Transportation, Tunnels, Tubo del Lago di Como, Footballpoint...
Art: Mario Radice - Grande esponente dell'astrattismo italiano. Pittore, scultore e cultore di problemi d'architettura.
Computer: Storia del Computer - Quattro secoli di storia con oltre 1000 immagini.
Electronics: Standard Production - Advanced Electronics - Truth Machine, The world Smallest Radio, Mini Table...
Art: Museo Virtuale d’Arte - La Raccolta della Fondazione Cariplo: dal Classico al Neoclassico, Ottocento e Novecento.

Search Engine:
iminent | canadaspace | ask | findtarget | yandex | yahoo | softonic | mojeek | clusty | bearshare | virgilio | altavista |