Residential container


Lo spazio in minuti



Storia del Computer

Isella Enrico e Figli Srl

Museo Virtuale d'Arte

Mario Radice

Standard Production

L'antica pittura fabrianese



CASA OGGI - marzo 1997

Lo spazio in minuti

Progetto di Gianfranco Magrini

Testo di Maria Luisa Bonivento

La camera dinamica

Locali che mutano collocazione, nuclei abitativi che si scompongono per ricomporsi altrove costituiscono l'idea forte di questo progetto dove la telematica ha un ruolo determinante. Nel 2070 si potrà viaggiare da luogo a luogo come in un sogno.

Nel futuro, l'abitazione diventerà sempre più tecnologica perchè, superata da tempo la sua funzione elementare di ricovero, assumerà sempre più il ruolo di strumento per far realizzare i pensieri e le sensazioni più piacevoli. In un primo tempo si avrà una radicale evoluzione dei materiali da costruzione e della tipologia degli impianti. La casa verrà realizzata come una macchina, con componenti di tipo "asciutto", eliminando del tutto l'impiego di malte o di collanti. Già oggi, la cosiddetta "casa intelligente" è dotata di sistemi in grado di controllare e gestire molte funzioni tuttavia non è ancora nella cultura dell'oggi pensare alla trasformazione dell'ambiente, in funzione delle esigenze abitative.

Personalmente sto per concludere la realizzazione di una "casa intelligente", in un appartamento, non predisposto, di un condominio tradizionale; tutte le funzioni scelte potranno essere gestite in automatico (mediante computer programmato od anche via telefono da Londra o Singapore) ma i locali, tranne qualche embrionale divisione, non muteranno la loro identità.

Ci vorrà ancora tempo prima che la robotica venga messa, a prezzi sostenibili, a disposizione dei "muratori"; questo avverrà nei primi anni 50 del nuovo millennio; allora pareti, tavolati ed arredi saranno semoventi, i locali avranno dimensioni e funzioni mutevoli. Relativamente agli impianti, a parte l'evoluzione dell'elettronica e della telematica, l'innovazione che prevedo più radicale avverrà nel riscaldamento e raffrescamento degli ambienti. L'aria condizionata avr‡ un ruolo determinante, ma solo per regolare le variazioni occasionali di temperatura e per governare l'umidità relativa. La temperatura di base sarà invece affidata all'irraggiamento delle pareti esterne che, per non ricorrere alla circolazione d'acqua, saranno formate da una doppia pennellatura (finestre comprese) all'interno della quale verrà fatta circolare aria che assicurerà, sia d'estate che d'inverno, una temperatura variabile dai 20 ai 24 gradi.

La seconda metà del XXI secolo vedrà, invece, diffondersi la casa "dinamica" e conseguentemente l'applicazione della "relatività" al modo di abitare. Nella casa dinamica le distanze non si misureranno più in metri e in centimetri, ma in minuti primi e secondi. La movimentazione automatica consentirà di avere a "portata di mano" un armadio che in realtà sarà distante 100 metri o di raggiungere in vestaglia una sauna che disterà 500 metri, nello stesso tempo che oggi occorre per arrivare nella zona palestra di un'ipotetica villa.

Nello schizzo a fianco ho provato ad illustrare un insediamento del 2070. Una grossa infrastruttura fungerà da terreno artificiale per le abitazioni nella parte degradante (esposta a sud), mentre nella parte a nord verranno collocati quei servizi ai quali non occorre necessariamente la luce diretta del sole (scuole, uffici, negozi, laboratori ...). All'interno invece troveranno spazio tutti quei servizi che per vari motivi dovranno essere riparati dalla luce del sole (cinema, teatri, auditori, palestre, supermercati , laboratori ...). Inoltre, sempre all'interno, troveranno spazio le strade e le strade ferrate (che scomparendo alla vista consentiranno l'edificazione di questi nuovi complessi senza ulteriore sottrazione di territorio alla natura).

In queste strutture ogni abitazione offrirà sia i vantaggi delle ville unifamiliari che del condominio, minimizzando i relativi svantaggi. Ogni abitazione potrà adattarsi alle necessità familiari, ma potrà anche consentire lo sviluppo di attività specifiche e la vita di relazione, occupando spazi condominiali connessi alla abitazione e collegati mediante traslatore privato.

Sempre tramite traslatore si potrà anche scegliere di andare al ripostiglio, oppure spostare il ripostiglio verso casa.

Se le attrezzature del territorio lo permetteranno, la movimentazione automatica consentirà anche di avere un'unica casa con svariate collocazioni.

Negli occhielli ingranditi della figura ho illustrato uno schema di traslatore realizzabile con le tecnologie di oggi.

Mi interessa far notare come, nello spaccato longitudinale, si intravede l'interno di un contenitore, che è la "camera dinamica".



Virtual Library:                ---   for the news subscribe the monthly newsletter   ---
Art: Mario Radice - Grande esponente dell'astrattismo italiano. Pittore, scultore e cultore di problemi d'architettura.
Art: Museo Virtuale d’Arte - La Raccolta della Fondazione Cariplo: dal Classico al Neoclassico, Ottocento e Novecento.
Art: L'antica pittura fabrianese - I restauri delle cappelle gotiche di Fabriano
Search Engine: edixxon.com - matching interests, your interests can be the same as ours - search them.
Coins: Private Collection by coinpc - World Coins - Medals, Rare and not, more than 700 pics.
Food: Di grano antico - Elogio dei Pizzoccheri di Teglio. Con la Ricetta ufficiale dell’Accademia del Pizzocchero di Teglio
History: Madonna de la Sanitate - 1504: i prodigiosi fatti di Tirano. Storia - Mito - Fede
Computer: Storia del Computer - Quattro secoli di storia con oltre 1000 immagini.
Music: Stay Inside - the new frontier of the music - free music, rock, lyrics, song, mp3, download, author, rock.
Electronics: Standard Production - Advanced Electronics - Truth Machine, The world Smallest Radio, Mini Table...
Science: Ing. Gianfranco Magrini - Science, Engineering, Transportation, Tunnels, Tubo del Lago di Como, Footballpoint...

Search Engine:
altavista | yandex | ask | mojeek | google | imesh | edixxon | clusty | bearshare | ixquick | bing | entireweb |

© 2006/2017 Gianfranco Magrini / edixxon.com. All rights reserved. Contact us. Privacy Policy.