edixxon

Tasso lavorazioni metalliche
Lavorazioni industriali, lavorazioni materie plastiche, lavorazioni metalliche,ed inoltre servizio di consulenza e progettazione
www.tasso.it
Mario Radice
Grande esponente dell'astrattismo italiano degli anni Trenta e Quaranta. Pittore, scultore e cultore di problemi d'architettura.
www.edixxon.com/radice
Ing.Gianfranco Magrini
Science, Engineering, Transportation, Tunnels, Presenta il progetto: Il Tubo del Lago di Como
www.edixxon.com/magrini
E' facile venire a Ferrara!
Sul portale ufficiale troverete last minute, prezzi, indirizzi, itinerari, informazioni, calendari: tutto sul nostro territorio!
www.ferrarainfo.com

Advertise

pagina precedente   pagina precedentepagina successiva   pagina successiva
Preparazione dei pizzoccheriMescolare le due farine, impastarle con acqua e lavorare per circa 5 minuti.

Note

25 NELLA CREDARO PORTA, Cucina di valle cit., pag. 539.

26 GUGLIELMO SCARAMELLINI, Tradizioni alimentari delle Alpi lombarde, in Sondrio e il suo territorio, Silvana Editoriale, Cinisello Balsamo 1995, pag. 229.

27 Il Primo distretto era quello di Sondrio comprendente, inizialmente [1816], 19 comuni. Nel 1853 i comuni del Primo distretto erano diventati 24.

28 LUIGI DE BERNARDI, Una storia che viene da lontano, supplemento
a “Il Commercio Valtellinese”, Sondrio 1994, pag. 118.

29 MARCO RIVA - ROSSANO NISTRI - MONICA PAOLAZZI, Per un codice della cucina lombarda. (Atlante tipologico e nutrizionale di 85 formulazioni regionali), Regione Lombardia, Milano 1997: «Nella gastronomia lombarda [la verza] ha occupato ed occupa un posto di grande rilievo, sia come contorno che come ingrediente
comprimario in minestre, piatti unici e secondi piatti molto diffusi nella regione. Il riso con le verze, le verze con le castagne e i pizzoccheri della Valtellina, la polenta con le verdure
del Varesotto, il ripieno della gallina lessa... Ma il meglio di sé la verza lo dimostra nell’unione con la carne di maiale: la cassoeula, la verzada con i salamini (che nel Mantovano prende il nome di verze imbracate) o quella con le costine e i funghi chiodini del Cremonese, dove si prepara anche un ragù di verza (la poòla) da usare con il cotechino (un sugo simile, a Sondrio, comprende anche le patate). Nel Bergamasco si segnala la verza
con la pancetta e nel Varesotto quella con la mortadella di fegato».

30 MARCO RIVA - ROSSANO NISTRI - MONICA PAOLAZZI, Per un codice
cit.: la patata «Fu coltivata come curiosità botanica per la bellezza dei fiori, ma fu per lungo tempo ritenuta un alimento malsano a causa della presenza di solanina e di scopolamina nelle foglie. Furono i paesi dell’Europa centro-settentrionale, l’Irlanda, la Germania, l’Austria, la Polonia, la cui produzione di frumento era minima per ragioni climatiche, a intuirne le potenzialità alimentari e a favorirne la coltivazione estensiva […]. Di limitato apporto calorico (80 kcal/100g), la patata è nutrizionalmente povera, ma nelle preparazioni alimentari ha proprietà leganti (per il suo contenuto in amido) ed assorbenti verso i condimenti».

pagina precedente   pagina precedentepagina successiva   pagina successiva


Stay Inside

Capitoli

Immagini

Galleria

IngredientiFarina di grano saraceno, farina bianca, burro, formaggio Valtellina Casera dop, formaggio in grana da grattugia, verze, patate, uno spicchio di aglio, pepe, acqua.

Indice Analitico

Links

English Translation